Caccia e Caccia
Benvenuto, CACCIATORE!!!!

I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Lun Dic 13, 2010 8:35 pm

beccacciaio ha scritto:io non ne ho viste molte di queste "brevirostro", anzi, pur avendone sentito parlare, non ricordo di averne mai prese; detto questo, ritengo che si possa trattare di un semplice difetto fisico (come capita anche tra noi uomini).
Riguardo alla mia uscita di ieri mattina, invece, ho avuto la conferma dell'estreme imprevedibilità della beccaccia: ebbene, giovedì ne avevo lasciate in un determinato posto, almeno tre, ieri, invece, non se ne è trovata neanche una, pur essendo le condizioni del tempo e della temperatura piuttosto simili. Mi viene da pensare che giovedì avevo beccato una giornata di spostamenti e che in questo periodo le beccacce, almeno da queste parti, non si fermano a lungo ma tendono, a raggiungere località per loro più adatte climaticamente o per presenza di cibo. Quella che ho presa giovedì, fermata dal cane, stava pascolando in un pratino al margine del bosco ed aveva il becco completamente sporco di terra ancora bagnata, segno che quando l'ho sorpresa era intenta a cercare nel terreno piccoli lombrichi o qualcosa d'altro da mettere nello stomaco. Anche un'altra, quella stessa mattina, sempre dal margine del bosco, mi partì invece da sola in un angolo di prato molto umido; ebbe la fortuna di avvistarmi in tempo e di involarsi quando ero ancora un po lontano......
Questi due episodi confermano che la beccaccia non si nutre solo la notte, ma anzi cerca il cibo per tutta la giornata e lo fa anche talvolta uscendo a piedi dal bosco, nel quale indubbiamente si sente più protetta di giorno, senza per questo doversene allontanare troppo, e quindi va gironzolando nei pratini e nelle radure più appartate.

Quando scrivi sono costretto a riportare i tuoi messaggi per poter scrivere io.....ovviamente è un complimento Wink perche' noto che sono molto descrittivi e quindi procedo come segue:
1)nel quarto rigo scrivi che giovedi' ne avevi viste tre.....ieri invece nessuna.....quindi si è trattato di uno spostamento erratico anche se le condizioni metereologiche erano simili,quindi le esigenze alimentari potrebbero averle fatte spostare in altre zone....ma l'erratismo in questo caso puo' essere dovuto anche a fenomeni di disturbo di varia natura per la beccaccia?
2)Durante la migrazione notturna ad es. le luci delle citta' creano qualche problema di orientamento e questo spiegherebbe che la beccaccia certe volte la incontriamo in posti dove nessuno scommetterebbe un centesimo di trovarla,per poi riprendere la rotta di migrazione corretta.Lo confermi?......se cosi' fosse il concetto al punto(1) potrebbe essere supportato e che quindi l'erratismo puo' essere indotto anche da fattori ritenuti nocivi alla beccaccia,al di la' delle condizioni metereologiche o alimentari offerte da quel posto.
3) la beccaccia sono daccordo che si nutre anche di giorno per via del suo metabolismo intenso e non sopporterebbe lunghe ore di digiuno e poi perche' nella sua dieta è piuttosto varia anche se i lombrichi sono la base di essa,cosa che non si verificherebbe se si nutrisse solo di notte..... cosa che potrebbe essere supportata,se non sbaglio anche perche' riesce benissimo a mimetizzarsi con le foglie nel terreno e potrebbe essere questo il motivo che la induce a uscire allo scoperto.
Ciao da Nello.

ps........ma porca miseria perche' quando scrivo minchiate sono velocissimo....e quando scrivo seriamente......impiego molto tempo!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

giovedì 16 dicembre 2010 - nei boschi delle colline metallifere (PI)

Messaggio  beccacciaio il Gio Dic 16, 2010 8:05 pm

oggi gran freddo e gelo, da tagliare la pelle del viso; visto che non c'era (per fortuna) molta gente in giro per boschi, tanto meno cinghialai, ho deciso quindi di battere una zona caratterizzata da piccoli rigagnoli e fossetti d'acqua nonché pinete: il tutto mi sembrava più adatto alla sosta della beccaccia, in quanto altrove il terreno era completamente pietrificato dal ghiaccio.
Speravo di trovare qualcosa, ed in effetti, ai margini tra un prato, ancora umido e sufficientemente morbido, ed una folta siepe di cespugli, arbusti e qualche alberetto, il cane va in ferma solida. Io, memore delle precedenti esperienze, accorgendomi che la siepe non è molto estesa in larghezza (circa 10 metri), non sto fermo dietro al cane ma cerco velocemente un varco per passare dalla parte opposta che, tra l'altro è situata anche ad un livello più basso del terreno. Raggiungo un punto esattamente contrapposto a quello in cui il cane continuava ad essere fermo ed attendo; passano 5 minuti, poi altri 5...... dai movimenti circospetti che il cane di tanto in tanto fa, capisco che la beccaccia stà muovendosi lentamente sul terreno: probabilmente, mi ha visto o sentito ed ha paura di involarsi, stretta come è tra me ed il cane, sempre in ferma. Dopo altri 5 minuti di attesa, quando cominciavo a spazientirmi ed anche ad avere qualche dubbio, in un momento forse in cui la mia tensione era inoltre naturalmente calata (erano trascorsi quasi 20 minuti), improvvisamente parte, diagonale verso la mia destra, veloce e rumorosa; insomma, mi sorprende e mi ruba due fucilate affrettate ed imprecise, forse anche perchè nel frattempo, intirizzito dal freddo, non riesco neanche ad aggiustare, almeno la seconda fucilata, contariamente a come normalmente invece mi capita. Non ripeto qui gli improperi che mi sono usciti dalla bocca a ripetizione; il cane intanto mi raggiunge sorpreso e forse anche sconsolato, riprendiamo quindi la cerca, anche se non la ritroverò più. Passata la rabbia, mi pervade invece un senso di soddisfazione interiore, ho comunque raggiunto buona parte del mio scopo: bella camminata in una giornata frizzante, bel lavoro del mio cane, gran bella beccaccia (solo vista) involata. Alle 11,00 sono già in macchina sulla via del ritorno: nel pomeriggio mi aspetta il lavoro.....
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Gio Dic 16, 2010 8:54 pm

Ciao Alberto....a me rimane il piacere di aver letto un bel racconto e a commento aggiungo:....anche le persone piu' integerrime.....padellano!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
......comunque noto che la mia influenza si fa' sentire!!!......prima il piacere(caccia)......poi con calma il dovere(lavoro) e a commento aggiungo:....anche le persone piu' integerrime......cazzeggiano!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Come scorgere la beccaccia nella macchia?

Messaggio  Nello Gentile il Sab Dic 18, 2010 8:45 am

Riporto letteralmente la parte finale di un articolo apparso in Diana del 28 febbraio 1946.......

"Come punto di partenza serviamoci del profilo del naso,del cane,donde faremo partire una linea immaginaria che,raggiunta la macchia,segnera'presso a poco il punto di riferimento,ove con probabilita',potrebbe profilarsi la sagoma della regina del bosco.Questo suggerimento è una trovata non certo infallibile,ma adatta per i cani che fermano dirigendo il fiuto verso la fonte degli effluvi.Tuttavia è un mezzo pratico che non fara' rammaricare di conoscerlo,perche' puo' darsi che procuri la sorpresa d'una visione fugace,come al lampo del magnesio.
Allora i nostri occhi,incatenati dallo spettacolo,brilleranno d'una luce di profonda sentimentalita'.Le membra impietrite,saranno disposte a graziarla del colpo,forse per non confondere la nostra passione con quell'istinto sanguinario che a,torto,si vuole attribuire al cacciatore".

Mi piacerebbe leggere il parere di tutti voi.....specialmente quello di beccacciaio in merito all'articolo.

ps...........ma se nel 1946,gli ambientalisti non erano stati partoriti e l'autore di questo articolo un certo Filippo Catucci gia' segnala che.....il cacciatore è il primo vero unico ambientalista!!!
Ciao da Nello.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Sab Dic 18, 2010 11:09 am

Nello Gentile ha scritto:Riporto letteralmente la parte finale di un articolo apparso in Diana del 28 febbraio 1946.......

"Come punto di partenza serviamoci del profilo del naso,del cane,donde faremo partire una linea immaginaria che,raggiunta la macchia,segnera'presso a poco il punto di riferimento,ove con probabilita',potrebbe profilarsi la sagoma della regina del bosco.Questo suggerimento è una trovata non certo infallibile,ma adatta per i cani che fermano dirigendo il fiuto verso la fonte degli effluvi.Tuttavia è un mezzo pratico che non fara' rammaricare di conoscerlo,perche' puo' darsi che procuri la sorpresa d'una visione fugace,come al lampo del magnesio.
Allora i nostri occhi,incatenati dallo spettacolo,brilleranno d'una luce di profonda sentimentalita'.Le membra impietrite,saranno disposte a graziarla del colpo,forse per non confondere la nostra passione con quell'istinto sanguinario che a,torto,si vuole attribuire al cacciatore".

Mi piacerebbe leggere il parere di tutti voi.....specialmente quello di beccacciaio in merito all'articolo.

ps...........ma se nel 1946,gli ambientalisti non erano stati partoriti e l'autore di questo articolo un certo Filippo Catucci gia' segnala che.....il cacciatore è il primo vero unico ambientalista!!!
Ciao da Nello.

lo trovo molto poetico, ma al di la della poesia, mi sembra che racconti di una situazione molto simile alla mia di giovedì scorso, quando: "con gli occhi incatenati dallo spettacolo..... mi lascio prendere da un certo sentimentalismo.......che mi pietrifica le membra e quindi mi predispongo a graziarla, la beccaccia....., io sono fatto così....."
che ne pensi Nello ?
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Sab Dic 18, 2010 2:31 pm

beccacciaio ha scritto:
Nello Gentile ha scritto:Riporto letteralmente la parte finale di un articolo apparso in Diana del 28 febbraio 1946.......

"Come punto di partenza serviamoci del profilo del naso,del cane,donde faremo partire una linea immaginaria che,raggiunta la macchia,segnera'presso a poco il punto di riferimento,ove con probabilita',potrebbe profilarsi la sagoma della regina del bosco.Questo suggerimento è una trovata non certo infallibile,ma adatta per i cani che fermano dirigendo il fiuto verso la fonte degli effluvi.Tuttavia è un mezzo pratico che non fara' rammaricare di conoscerlo,perche' puo' darsi che procuri la sorpresa d'una visione fugace,come al lampo del magnesio.
Allora i nostri occhi,incatenati dallo spettacolo,brilleranno d'una luce di profonda sentimentalita'.Le membra impietrite,saranno disposte a graziarla del colpo,forse per non confondere la nostra passione con quell'istinto sanguinario che a,torto,si vuole attribuire al cacciatore".

Mi piacerebbe leggere il parere di tutti voi.....specialmente quello di beccacciaio in merito all'articolo.

ps...........ma se nel 1946,gli ambientalisti non erano stati partoriti e l'autore di questo articolo un certo Filippo Catucci gia' segnala che.....il cacciatore è il primo vero unico ambientalista!!!
Ciao da Nello.

lo trovo molto poetico, ma al di la della poesia, mi sembra che racconti di una situazione molto simile alla mia di giovedì scorso, quando: "con gli occhi incatenati dallo spettacolo..... mi lascio prendere da un certo sentimentalismo.......che mi pietrifica le membra e quindi mi predispongo a graziarla, la beccaccia....., io sono fatto così....."
che ne pensi Nello ?

Ciao Alberto.....beh!!!.....vista oggi la scarsa affluenza o per meglio dire l'assenza dei due demoni che fanno capo a Francesco&Luca mi tocca attaccare te e vediamo in che modo.......
1)Tu sei una gran brava persona
2)......pero' la tua natura e tendenza è quella del cacciatore.....quindi sei un predatore!!!.....giusto?
3)........giovedi',quindi l'altroieri........tu sei andato a beccacce,con stile,con correttezza e nel pieno rispetto delle leggi!!!....bene!!!.....ma...
4)ti sarai lasciato prendere da un certo sentimentalismo Rolling Eyes ........le membra(e speriamo non il membro!!!)ti si saranno pure pietrificate....ma!!!!
(continua)
5)Qui il conto non torna!!!......tu non ti sei predisposto a graziare la beccaccia!!!...perche' due botte anche se male assestate le hai inviate.....diciamo che hai padellato che è ben diverso di graziare!!!
Carissimo Alberto.....ti sei fatto beccare dal carabiniere!!! farmacista!!!.....il cui pensiero è concettualmente simile a quello dei carabinieri...."meglio prevenire che curare"!!!....quindi tu mi dici che sei fatto cosi???......pentiti!!!
Conclusione:(cioe' cio' che penso)
LA BECCACCIA....NON E' STATA GRAZIATA!!!......MA PADELLATA!!!......ECCO PERCHE' SI E' SALVATA!!!

ps.......Alberto,stavo solo scherzando solo come i carabinierifarmacisti sanno fare!!!......il mondo è fatto da guardie e ladri,ma oggi fare la guardia è spettato a me!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Sab Dic 18, 2010 5:24 pm

era solo un modo elegante per non ammettere l'errore, che ancora un po mi brucia.
Caro figlio di buona donna di farmacista... non ci sei cascato.....
allora sei proprio uno sbirro, ti mando una tessera ad honorem
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Sab Dic 18, 2010 6:57 pm

Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy........dimmi con chi pratichi e ti diro' chi sei....... Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy ho imparato tanto...... ma proprio tanto dagli sbirri!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

ps........e debbo ammettere che tutto cio' mi è servito tanto nella vita di tutti i giorni Wink

ps2.......grazie......aspetto la tessera.......per mostrarla a chi di dovere.....per meglio dire al "capitano" di casa mia!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Cartucce in cal.20 che potrebbe utilizzare Alberto....pero'?

Messaggio  Nello Gentile il Sab Dic 18, 2010 10:01 pm

Ciao Alberto ritornando a noi.....conoscendo la tua simpatia per il cal.20,verso le otto di stasera mi sono fermato in edicola e ho comprato una copia di "Beccacce che passione" e nel sommario....Cartucce.....,guarda un po' mi sono soffermato nella descrizione tecnica della Fiocchi beccaccia dispersante e Traditional entrambe in cal.20.
Sulla dispersante 28 gr. una critica la debbo fare una sul fatto che anzicche' trovare il crosillon....si usa il piombo deformato,che assicura a 18 metri con canna da 65 cm.e strozzatore **** una rosata di 70cm di diametro con un rovescio della medaglia presente in tutte le dispersanti ma ancor piu' in quelle in calibro 20 e cioe' che si è dovuta limitare la velocita' iniziale a soli 380 m/s(nel cal.12 le velocita' iniziali delle dispersanti si assesta intorno a 400m/s...la differenza non è poca se consideriamo che a 10 m dalla volata la differenza di velocita' dei pallini è gia' di 30 m/s) per non avere una eccessiva dispersione della rosata e rischiare di non essere sufficientemente densa per l'abbattimento del selvatico.
Sulla Traditional sempre con la stessa velocita' iniziale(in canna manometrica con strozzatura 10/10.....cosa che fa' presupporre che con una canna con strozzatura piu' larga la velocita' residua sia bassa)la rosata a 18 metri ha un diametro di 50 cm....e sempre nell'articolo si legge che qualche metro in piu' di velocita' iniziale avrebbe potuto fornire un risultato ancor piu' valido.Questo è il riassunto dell'articolo.
In conclusione capisco che i "ventisti" hanno dalla loro parte la leggerezza e la manegevolezza che si traduce in una maggiore puntabilita'......ma i limiti balistici pero' ci sono e non sono quantitativamente pochi e impone loro anche una conoscenza di questi limiti per compensarli con tiri ...diciamo piu' accurati......ma di questo loro se ne vantano in nome di una maggiore sportivita' e chance da dare al selvatico.
pero' adesso concludo veramente Very Happy ....contenti loro....contenti tutti!!!
Ciao da Nello.

ps.......qui ad Altavilla Milicia abita da diversi anni un cacciatore toscanaccio.........anche con cartucce non buone dalle mie parti se hai braccia buone,la preda la riesci sempre a "strappare"......almeno cosi' dice!!!

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Dom Dic 19, 2010 7:46 am

la velocità non dipende sempre dal calibro: se ci fai caso le cartucce Fiocchi non sono mai state particolarmente veloci in rapporto alla concorrenza, in qualsiasi altro calibro. Io uso la Tradicional e mi trovo bene, salvo quando non padello, ma uso anche altre cartucce: per esempio la più veloce "BECCACCIA" della Maionchi con 29 gr di pb misto 8 e 9 (senza dispersore ma con borra di feltro); ovviamente, il cal. 20 un handicap in assoluto ce l'ha ed è dato, non dalla minore velocità, che può variare da marca a marca, ma dal minor quantitativo di piombo e,soprattutto, dal minor diametro di foratura, che rendono le rosate più strette e, però in minor misura rispetto al 12, anche più sguarnite di pallini. Riguardo al test, non capisco perché la seconda prova con le Tradicional non sia stata fatta con la stessa tipologia di canna e strozzatura.......
Io non ho mai negato due fattori che tu riporti: la leggerezza e, soprattutto, la sportività, nel senso che voglio lasciare una, sia pur piccola, possibilità in più anche all'animale cacciato.
Il manico, infine, ha sempre la sua importanza, a prescindere dalle cartucce impiegate ed il mio manico talvolta fa cilecca......('Sad') (buon per la beccaccia)

avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Dom Dic 19, 2010 10:43 am

beccacciaio ha scritto:la velocità non dipende sempre dal calibro: se ci fai caso le cartucce Fiocchi non sono mai state particolarmente veloci in rapporto alla concorrenza, in qualsiasi altro calibro. Io uso la Tradicional e mi trovo bene, salvo quando non padello, ma uso anche altre cartucce: per esempio la più veloce "BECCACCIA" della Maionchi con 29 gr di pb misto 8 e 9 (senza dispersore ma con borra di feltro); ovviamente, il cal. 20 un handicap in assoluto ce l'ha ed è dato, non dalla minore velocità, che può variare da marca a marca, ma dal minor quantitativo di piombo e,soprattutto, dal minor diametro di foratura, che rendono le rosate più strette e, però in minor misura rispetto al 12, anche più sguarnite di pallini. Riguardo al test, non capisco perché la seconda prova con le Tradicional non sia stata fatta con la stessa tipologia di canna e strozzatura.......
Io non ho mai negato due fattori che tu riporti: la leggerezza e, soprattutto, la sportività, nel senso che voglio lasciare una, sia pur piccola, possibilità in più anche all'animale cacciato.
Il manico, infine, ha sempre la sua importanza, a prescindere dalle cartucce impiegate ed il mio manico talvolta fa cilecca......('Sad') (buon per la beccaccia)

Si effettivamente le Fiocchi non sono state mai particolarmente veloci....probabilmente per offrire una rosata piu' regolare con forature piuttosto larghe in relazione al calibro in questione.Sulla "Beccaccia" della Maionchi beh!!! a questa cartuccia va' il merito che essendo caricata con Pb misto 8 e 9 si ottiene un effetto disperdente doppio il n.8 ha maggiore energia cinetica e maggiore mantenimento della velocita' iniziale datta dalla massa maggiore e di conseguenza mantengono una maggiore lesivita'....il n.9 con minore massa perde maggiormente velocita' iniziale e di conseguenza aumenta la lunghezza dello sciame, si disperde prima e aumenta la larghezza dello sciame.Per quanto riguarda la comparazione tra i due calibri 12 e 20....hai perfettamente descritto le differenze esistenti.Effettivamente(...è gia' la seconda volta!!! Very Happy ) hai ragione tu i test comparativi tra le due cartucce per essere utili dovevano essere fatte entrambe con canna manometrica 10/10(proprio per valutare le prestazioni massime).....infatti secondo me in maniera un po' superficiale, sulla dispersante il test viene effettuato con una canna 65cm ****,che all'atto pratico potrebbe essere piu' utile visto che a caccia nessuno usa canne manometriche,....ma non da' i valori delle prestazioni massime(analogalmente come avviene con le auto,quando i collaudatori delle testate specialistiche le "spremono").
Infine poi sei stato bravissimo nell'ultima parte del messaggio!!!.......ti sei pentito!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy ....hai riacquistato interamente l'etica venatoria!!!,ma una scusante l'avevi.......frequentando certi.....farmacisti!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

ps.......sul fatto che il tuo manico ogni tanto fa' cilecca.....beh!!! non ti preoccupare......ti rende piu' umano!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy e siccome siamo a Natale e tutti diventano piu' buoni......e quindi anch'io Rolling Eyes .....tu puoi anche non crederci ma tu quando padelli la beccaccia a me dispiace per il semplice fatto che non sono io a incarnierarla.....proprio quella!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy


Ultima modifica di Nello Gentile il Dom Dic 19, 2010 5:33 pm, modificato 1 volta

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Viaggi venatori.......Alberto secondo te è giusto che si facciano o andrebbero proibiti.

Messaggio  Nello Gentile il Dom Dic 19, 2010 1:56 pm

Secondo me sono l'aberrazione della caccia......se parliamo della caccia alla Beccaccia in quanto andarla a cacciare sotto lauto pagamento negli areali di nidificazione...è come bucare la cisterna!!!.Ciao da Nello.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Dom Dic 19, 2010 8:46 pm

Nello Gentile ha scritto:Secondo me sono l'aberrazione della caccia......se parliamo della caccia alla Beccaccia in quanto andarla a cacciare sotto lauto pagamento negli areali di nidificazione...è come bucare la cisterna!!!.Ciao da Nello.
grazie per avermi dato l'opportunità di ritornare su di un argomento spinoso:
in qualche altro blog avevo infatti già dato la mia chiara risposta sull'argomento, che rimane tale e quale, cioè fortemente negativa, sia per ovvi motivi etici, sia per motivi più pratici e cioè, come tu stesso dicevi, per non intaccare una popolazione che è già sottoposta nei luoghi tradizionali (Italia, Francia, principalmente) ad una fortissima pressione venatoria. Non credo, ma è una mia opinione, che le beccacce italiane non provengano dall'est europa o dalla Russia, che sono i paesi probabilmente ai quali facevi riferimento, come sostenuto invece (secondo me con una punta di malafede...) da alcuni pseudo esperti; per esempio, è noto che le beccacce calabresi entrano, spesso spinte dai venti di tramontana o grecale, in concomitanza con forti depressioni persistenti su i Balcani e quindi, mi viene difficile pensare che esse non siano le stesse a loro volta alberganti in estate nell'est europeo e nella Russia occidentale.....
In realtà, intorno alla questione ho l'impressione che ci siano forti interessi economici, nei quali talvolta sono coinvolti anche giornalisti e testate giornalistiche del settore che, in cambio di qualche viaggio venatorio gratis in Crimea piuttosto che in Romania o Bielorussia, non disdegnano di scrivere un gran bene di queste cacce e della loro assoluta ininfluenza sull'entità della popolazione europea delle beccacce.
Ora però mi fermo perché altrimenti rischio una denuncia per diffamazione.......
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Lun Dic 20, 2010 9:46 am

beccacciaio ha scritto:
Nello Gentile ha scritto:Secondo me sono l'aberrazione della caccia......se parliamo della caccia alla Beccaccia in quanto andarla a cacciare sotto lauto pagamento negli areali di nidificazione...è come bucare la cisterna!!!.Ciao da Nello.
grazie per avermi dato l'opportunità di ritornare su di un argomento spinoso:
in qualche altro blog avevo infatti già dato la mia chiara risposta sull'argomento, che rimane tale e quale, cioè fortemente negativa, sia per ovvi motivi etici, sia per motivi più pratici e cioè, come tu stesso dicevi, per non intaccare una popolazione che è già sottoposta nei luoghi tradizionali (Italia, Francia, principalmente) ad una fortissima pressione venatoria. Non credo, ma è una mia opinione, che le beccacce italiane non provengano dall'est europa o dalla Russia, che sono i paesi probabilmente ai quali facevi riferimento, come sostenuto invece (secondo me con una punta di malafede...) da alcuni pseudo esperti; per esempio, è noto che le beccacce calabresi entrano, spesso spinte dai venti di tramontana o grecale, in concomitanza con forti depressioni persistenti su i Balcani e quindi, mi viene difficile pensare che esse non siano le stesse a loro volta alberganti in estate nell'est europeo e nella Russia occidentale.....
In realtà, intorno alla questione ho l'impressione che ci siano forti interessi economici, nei quali talvolta sono coinvolti anche giornalisti e testate giornalistiche del settore che, in cambio di qualche viaggio venatorio gratis in Crimea piuttosto che in Romania o Bielorussia, non disdegnano di scrivere un gran bene di queste cacce e della loro assoluta ininfluenza sull'entità della popolazione europea delle beccacce.
Ora però mi fermo perché altrimenti rischio una denuncia per diffamazione.......

Mi sono preso la briga di andare a consultare le linee della migrazione ed effettivamente segue la linea Carpatico-danubiana.....che in concomitanza ai fattori metereologici da te menzionati.....investe con una diramazione la tua Calabria e la Sicilia orientale.....ma se questa linea attraversa parte di mare ......quello che dicono dalle mie parti che la beccaccia porti con se un po' di salmastro,non è che sia tanto.....una cazzata!!!
Ciao da Nello.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Lun Dic 20, 2010 9:56 am

non credo sia una cazzata, in una precedente risposta mi sembra di aver scritto che la cosa è possibile, in quanto la migrazione è talvolta anche marina ed a bassa quota, anche se io non ho mai preso la briga ad oggi di verificare quanto tu dici....
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Lun Dic 20, 2010 11:50 am

Ciao Alberto.....trasformare i forum in un qualcosa indipendentemente dal tema in una forma di approfondimento culturale serve a tutti.....ovviamente senza assillo.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Lun Dic 20, 2010 7:26 pm

infatti, anche la caccia per me non deve essere un assillo: per esempio, è da giovedì che non ci vado, anche se potevo farlo, avendo un po di tempo libero; ma in questo momento l'organizzazione della vita privata non mi è favorevole, quindi, senza particolari assilli, me ne sto a casa a disposizione della famiglia che da 11 mesi mi vede veramente poco.
Alla prossima uscita, non mancherò di farmi sentire o leggere sull'argomento.
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Lun Dic 20, 2010 7:27 pm

Giusto cosi'.Ciao da Nello.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

La caccia alla beccaccia:una caccia non per tutti!!!

Messaggio  Nello Gentile il Mar Dic 21, 2010 10:33 am

L'azione finale di una azione di caccia è e rimane l'abbattimento del selvatico....ma una riflessione bisogna pur farla quando cacciamo la beccaccia a cominciare con il chiarire se c'è differenza dal punto di vista biologico fra prelievo con il cane e un prelievo all'aspetto. Nessuna differenza....sempre beccacce morte sono,pero' in maniera diversa e vediamo perche':su questo dualismo la polemica non finisce,ma la "fazione" cinofila ha avuto la meglio dal punto di vista "politico"(recepito dalla legge),in realta' sostenuta non tanto dall'idea di uccidere meno Beccacce,ma di averne piu' a disposizione da uccidere col cane!!!d'altra parte entrambe le tipologie di caccia sarebbero insostenibili!.Con la caccia all'aspetto ci sarebbe solo prelievo e si trascurerebbe il selvatico dal punto di vista biologico-comportamentale.A questo punto l'etica prende il sopravvento perche'solo con la caccia con il cane da ferma ci potrebbe essere una utilita' nei monitoraggi scientifici tramite ricerche sui reperti(penne,fatte e quant'altro)...in sostanza materiale che puo' essere raccolto solo dal cacciatore nei boschi che pratica questa caccia con il cane e inviato agli studiosi e sempre che questo tipo di progetto si faccia strada nella "psiche"del beccacciaio e dell'ornitologo.....anche se cio' ha un costo ,sia nell'educazione del cacciatore a un comportamento corretto ad esempio sparare solo sotto ferma,ma sopratutto per convincerlo che per la sua passione cinofilo-venatoria è meglio godere del lavoro del cane e imparare a considerare piu' importante una Beccaccia viva che alcune morte, in sostanza deve pagare un "pesante" tributo:.....quello di accontentarsi!!! infatti il cacciatore per primo deve tenere sempre bene in mente che il patrimonio Beccaccia non è inesauribile,ma anche che la caccia alla Beccaccia sia necessaria(bisogna pur prelevare per studiare...... senza pero' abusare)......potendo cosi' monitorare l'andamento della sua salute sia qualitativa che quantitativa del selvatico...quindi responsabilizzarlo con il suo ruolo.Mi sento di concludere che il Beccacciaio deve imparare a considerarsi.....come un tecnico al prelievo.Ciao da Nello.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Mar Dic 21, 2010 1:57 pm

l'abbattimento della beccaccia alla posta, mattutina o serale, oltre che essere un'attività poco etica ed ancora meno sportiva, contribuisce ad un ulteriore assottigliamento del loro numero.
Le beccacce, come dicevo prima, sono già sottoposte ad un forte stress venatorio da quando il numero di appassionati, soprattutto negli ultimi anni, è di gran lunga aumentato (forse più che raddoppiato); quindi, aumentare ancora la pressione sulla specie, addirittura con metodi meno etici e sportivi, unita alla caccia all'estero di cui si è già discusso, diverrebbe una pratica realmente dannosa per la sopravvivenza della specie, la quale, come ogni altra cosa, non si trova inesauribile in natura.
Vedi, Nello, non sono propriamente d'accordo quando tu scrivi che " comunque di uccisione si tratta..." o qualcosa del genere e ciò per quanto già scritto in principio e che ribadisco: in questo modo muoiono almeno il doppio delle beccacce che altrimenti morirebbero con la sola caccia con il cane.
Sull'altro argomento e cioè sulla funzione anche tecnica del beccacciaio, devo dire che è una idea molto positiva ma ancora lungi dall'avverarsi in termini sistematici e questo sai perchè ? Per quella maledetta ritrosia, fortissima tra i beccacciai, a parlare della loro caccia, dei luoghi, dei tempi e dei frutti di essa; la gelosia, quasi l'omertà dei nostri amici talvolta rasenta livelli preoccupanti, unite inoltre ad un forte individualismo (del quale neanche io sono del tutto esente.....), impediscono loro di attuare in concreto ogni forma associativa o semplicemente di aggregazione, non solo di persone, ma anche di idee ed iniziative, come per l'appunto quella che tu proponi.
Sono stato lungo, ma spero di essere stato anche chiaro.
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Mar Dic 21, 2010 4:10 pm

Giustissime precisazioni quelle che hai appena enunciato e mi trovi pure daccordo in quanto.......considero le cacce d'aspetto come un qualcosa di non tecnico nel senso venatorio, ma solo come un tiro per carita' anche degno di nota ma che ci consente solo un prelievo e in ogni caso tollerabili solo per alcune specie venatorie ma non nel caso della Beccaccia.Infatti noto chi ama la caccia con il cane considera le altre secondarie o da praticare se non disdegnare a tempo perso.......anche se personalmente anche su questo non sono daccordo in quanto per es. la caccia al colombaccio se fatta con i volantini oltre che tecnica è pure arte.

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Mar Dic 21, 2010 5:00 pm

Nello Gentile ha scritto:Giustissime precisazioni quelle che hai appena enunciato e mi trovi pure daccordo in quanto.......considero le cacce d'aspetto come un qualcosa di non tecnico nel senso venatorio, ma solo come un tiro per carita' anche degno di nota ma che ci consente solo un prelievo e in ogni caso tollerabili solo per alcune specie venatorie ma non nel caso della Beccaccia.Infatti noto chi ama la caccia con il cane considera le altre secondarie o da praticare se non disdegnare a tempo perso.......anche se personalmente anche su questo non sono daccordo in quanto per es. la caccia al colombaccio se fatta con i volantini oltre che tecnica è pure arte.
anche io, Nello, pratico altre cacce a tempo debito: tortora, tordo, colombaccio, per esempio; non pensare a me come ad un elitario cacciatore, ma più che altro come ad un appassionato, in particolare della beccaccia, come Francesco e Luca lo sono del cinghiale; quella è solo una preferenza per me, ma non un'esclusività.
Non considero gli altri cacciatori inferiori, li considero solo diversi da me nella particolarità della loro passione. Certo è che tutte le cacce che necessitano di una specializzazione, e tu ad esempio hai menzionato a ragione il colombaccio dal capanno con i richiami vivi, hanno un rango superiore a quelle generiche, ma ciò è dato dal maggiore impegno e dalle più approfondite conoscenze che esigono nel cacciatore che le pratica.
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

LA CHIUSURA ALLA BECCACCIA POTREBBE ESSERE POSTICIPATA AL 28 FEBBRAIO?

Messaggio  Nello Gentile il Mar Dic 21, 2010 5:56 pm

Secondo me si.....in virtu' del fatto che la partenza verso gli areali di nidificazione è intorno alla fine di marzo.Voi cosa ne pensate?

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  beccacciaio il Mar Dic 21, 2010 6:23 pm

Nello Gentile ha scritto:Secondo me si.....in virtu' del fatto che la partenza verso gli areali di nidificazione è intorno alla fine di marzo.Voi cosa ne pensate?
io sarei contrario, mio padre, ai suoi tempi, trovava le beccacce di risalita già a febbraio e comunque, almeno al sud, con le numerose "svernanti" ci si può divertire fino a tutto gennaio. Anzi, ti dirò, per farti intendere meglio, quest'anno venatorio in calabria il calendario ha previsto la chiusura alla beccaccia addirittura il 31 dicembre: si tratta secondo me di un'esagerazione, ma da il senso di quello che ho prima sostenuto e cioè che il ripasso è più anticipato rispetto al mese di marzo come tu sostieni.
avatar
beccacciaio
Cacciatore
Cacciatore

Messaggi : 426
Munizioni : 6324
Data d'iscrizione : 27.03.10
Età : 54
Località : Livorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Nello Gentile il Mar Dic 21, 2010 6:27 pm

Quindi se al sud gia' a febbraio si ha la risalita verso gli areali di nidificazione.....lo stesso puo' dirsi nel resto della penisola? Di conseguenza sarebbe dannoso posticipare la chiusura oltre che per il fatto che l'attivita' venatoria presuppone un prelievo, anche per una azione di disturbo che si arreca alla Beccaccia in quanto preparandosi per il lungo viaggio necessita un fabbisogno alimentare piu' intenso e quindi una maggiore vulnerabilita' della stessa.Quest'ultima se venisse disturbata sarebbe costretta ad abbandonare anticipatamente i luoghi che al momento le forniscono ancora tutti gli elementi per il suo particolare fabbisogno energetico.ciao da Nello

_________________
"U cunigghiu runna nasci mori"
avatar
Nello Gentile
BARONE (=baro grosso)
BARONE (=baro grosso)

Messaggi : 3366
Munizioni : 10621
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 50
Località : Altavilla Milicia

Tornare in alto Andare in basso

Re: I 12 MESI DELLA BECCACCIA.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 9 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum